domenica 10 maggio 2009

Orgoglio Fortitudo

Siamo arrivati al dunque di questa stagione disgraziata,tra poche ore si parte per Teramo e speriamo che questo viaggio della speranza ci regali almeno la salvezza.
Questa mia trasferta abruzzese non ha riscosso molto successo tra famiglia e conoscenti...si parte dall'ansia terremoto della mia ragazza che fatica ancora ad accettare questo mio attaccamento per corsa e Fortitudo,si passa per il timore stanchezza di mio padre visto che mi aspettano 1100km da fare in giornata e Lunedì mattina puntuali in ufficio e,sorvolando sugli amici,arriviamo al "non ti ci lascio andare" di mia mamma che non sentivo da almeno 15 anni... l'unica a comprendere è mia sorella che,in quanto tale,ha la mia testa..
Malgrado tutto,malgrado una situazione che rimane disperata,malgrado le possibilità di vittoria siano veramente poche perchè Teramo è 3° e deve difendere la sua posizione in vista dei playoffs,malgrado si andrà a tifare per un gruppo che non vince in trasferta da 4-5mesi,malgrado...malgrado... non potevo mancare.
Quèlli come me non hanno avuto la possibilità di vivere la serata di Reggio Emilia nel '92. Avevo 13 anni ma non essendo di Bologna non sono mai stato "iniziato" da mio padre,da uno zio o un cugino che portandomi a palazzo mi facessero conoscere la Fortitudo. Questa passione è nata più tardi in maniera autonoma e un pò per caso..
Quèlli come me si son goduti l'età dell'oro fortitudina. Magari poche vittorie ma una costante presenza ai massimi livelli.
Quèlli come me,malgrado sembri un paradosso,hanno però sempre guardato con un pizzico di ammirazione coloro che avevano vissuto le Fortitudo più sgangherate e raccontano di Reggio e Cremona.
Quèlli come me,domani,sperano di vivere qualcosa di simile... non per masochismo,però nei guai ci siamo quindi non ci resta che lottare per risolverli questi guai.
A Quèlli come me non resta che andare a Teramo,tifare e sperare... consapevoli che questa squadra non sembra avere le qualità morali di quèlla di Reggio del'92 però che,almeno per una serata,dimostri il famoso "Orgoglio Fortitudo".
...quèllo che a noi tifosi non è mai mancato.

3 commenti:

Fatdaddy ha detto...

Mi ricordi un Fatdaddy non ancora Daddy, di oltre 20 anni fa, quando mi sobbarcavo trasferte allucinanti per seguire un Milan che definire sgangherato è un eufemismo! E le vittorie arrivate in seguito hanno avuto un sapore ancora più bello, proprio per aver tifato quando non era facile...
Ti auguro lo stesso percorso!

insane ha detto...

Grazie x l'augurio Fat.
X ora è serie B. :(

Fatdaddy ha detto...

...esperienza vissuta anche quella ed ovviamente nel mio augurio confidavo che tu non la provassi!
Mi spiace, credimi, SO cosa si prova!
Tutto il meglio!