venerdì 20 gennaio 2012

Sei solo chiacchiere e distintivo? Ma magari...


4/11: Facendomi la barba mi accorgo di avere un linfonodo leggermente gonfio sotto la mandibola.
6/11: Corro la maratona,la gestisco bene ma subito dopo mi prende una bèlla “cotta”. Situazione simile ad altre volte però,guardandomi allo specchio,ho uno sguardo spento,insomma qualcosa non mi torna ma il linfonodo non si è gonfiato ulteriormente..
10-11/11: Rientro in Italia,stanco,spossato e leggermente influenzato. Il linfonodo è rimasto immutato e non cambia nemmeno nei giorni successivi quando mi sento meglio e l’influenza è passata..
14/11: Faccio un eco in ospedale a Piacenza e mi fissano un appuntamento per un ago aspirato perché non capiscono bene di cosa si può trattare. Ho una coppia di linfonodi gonfi (2cm e 1cm).
18/11: Dopo l’ago aspirato il medico blocca il pagamento perché,forse,bisogna intervenire chirurgicamente e non è chiaro nemmeno quando gli chiedo un colloquio.
Causalmente la mia ragazza e mia sorella,che mi avevano accompagnato,sentono che parlotta in sala d’aspetto con un collega e,dopo una prima analisi,l’esame sembra positivo.
22/11: Io sono all’oscuro di tutto,non mi hanno detto nulla e mi ritrovo da un oncologo-ematologo di Milano per una visita prenotata da mia madre che aveva ricevuto ottime referenze su quèsto medico.
Sono nervoso e inca**ato perché considero tutto superfluo senza l’esito dell’ago aspirato,in realtà non so nulla,la positività la scopro durante la visita: “Considerata la posizione,la consistenza,la durezza e il fatto che è molto innervato mi fanno presumere possa trattarsi di un linfoma… oltretutto,pur avendo stima dei colleghi di Piacenza,ritengo l’ago aspirato un esame inutile in quèsto caso… dopo un percorso fatto da noi per accertare la cosa,perché siamo umani e non maghi,qualche ciclo di chemio e/o radio,penso tu possa considerare il tutto come una parentesi negativa ma da lasciarti alle spalle..  Quèste sono le prime considerazioni della visita,fino a 5 minuti prima pensavo non fosse niente,10 calci nei denti avrebbero fatto meno male..
29/11 – 1/12: Deciso a proseguire il tutto all’Humanitas,rimango solo un paio di notti ricoverato,mi asportano la coppia di linfonodi che sono in una zona scomoda. Dopo 3 ore in sala operatoria non hanno toccato nessuna ghiandola salivare e il nervo del sorriso è solo un po’ infiammato..
Nel frattempo mi fanno lastre,endoscopia e risonanza magnetica total body.
9/12: Nella visita di controllo è tutto ok per l’otorino mentre l’oncologo dice che non ha ancora l’esito dell’esame istologico scritto ma a voce gli hanno comunicato che presumibilmente si tratta di un linfoma di hodgkin. Mi vengono prescritti una serie di esami per definire lo stadio del tumore,definito quèllo si parte con le terapie.
15-16-20-23-29/12: Esami del sangue,biopsia osteo-midollare,deposito del liquido seminale,Tac,Pet,esami cardiologici (stadiazione) risulta tutto negativo,vengo affidato ad una nuova oncologa-ematologa che mi dice che si occupa dei casi relativi al morbo di hodgkin.
La dottoressa afferma che la prima buona notizia è che,se di linfoma si parla,è ad uno stadio iniziale e questo,per le terapie,è un buon segnale.  Introduce per la prima volta il dubbio perché analizzando nuovamente l’esito dell’esame istologico dice che ci sono una serie di fattori che fanno pensare all’hodgkin ma che non danno la certezza al 100% e,quindi,prima di farmi fare la chemio vuole un secondo parere da parte del prof. Pileri di Bologna che,parlando di hodgkin,in Italia,è un punto di riferimento.
5/1: Piacenza-Milano..Milano-Bologna.. porto i miei vetrini al Sant’Orsola per un nuovo esame istologico.
19/1: Da Bologna è arrivato il secondo esito,vengo convocato all’Humanitas di Milano e loro propendono per un’adenopatia infiammatoria,non per una forma tumorale. La dottoressa dice che ha avuto un secondo colloquio con il primo patologo che conferma un dubbio di fondo e che nella Pet il radiofarmaco aveva lasciato una traccia poco marcata nella zona operata.  Tra 2 mesi mi vuole rivedere dopo una seconda tornata di esami,quèsta volta l’obbiettivo non è definire le terapie ma escludere il tumore..  se rimarrà il dubbio verrò nuovamente operato per l’asportazione di un altro linfonodo e per ripetere nuovamente tutti gli accertamenti..

Quèsto banale elenco dei fatti perché sono il primo a dover riordinare le idee per rivalutare la situazione con calma.
C’è ancora tanto da fare e illudersi sarebbe pericoloso,perdere l’equilibrio con cui ho affrontato la tristezza iniziale vorrebbe dire esporsi ad una delusione ancora più amplificata.. farsi prendere dall’euforia e ritrovarsi tra pochi giorni con dei sintomi sospetti o un secondo linfonodo gonfio equivarrebbe ad una mazzata impossibile da sopportare..
Chi si chiede com’è possibile tutto quèsto dico che io credo nella competenza dei dottori,semplicemente ci sono casi limite,sul filo,difficili da districare anche per loro.
Vado avanti con i tanti pensieri dell’ultimo periodo,sicuramente con più fiducia ma senza alzare le mani dal manubrio perché,quando ti capitano certe cose,ti abitui quasi a sentirti dare delle brutte notizie.. e se vedete uno un po’ in sovrappeso,che si dimena in una tutina troppo aderente per lui,sono io che cerco di rientrare nei miei vecchi panni da runner..

45 commenti:

kaiale ha detto...

mi spiace tanto leggere queste cose.
so che conta poco...un forte abbraccio ed un grande in bocca al lupo

SilviaJ ha detto...

.non ci credo neanche un po' che tu sia in sovrappeso e che la tutina sia diventata aderente ;-). Continua a dimenarti ;-)...ed a vivere la cosa con cauto ottimismo come hai fatto finora...Si, la scansione dei fatti lascia un po' interdetti, viene da chiedersi come avrebbe reagito una persona meno forte..ma non sono domande da farsi...Perchè non si tratta di scienze esatte, non si può parlare di scienze esatte quando c'è di mezzo la salute di una persona..ciò che conta è che il Mostro, in un modo o nel'altro, se ne vada. Go Insane Go

insane ha detto...

kaiale la notizia è buona.. ;) hanno ridiscusso l'ipotesi tumore e una piccola speranza che non lo sia c'è..

insane ha detto...

Silvia: tratterrò il respiro per sembrare più magro.. :D
Anch'io avrei avuto certi pensieri analizzando da fuori,ma passandoci ho capito che non tutto è subito o bianco o nero.. ho apprezzato il fatto che stiano facendo tutto,senza dar nulla per scontato e senza affrettare le cose.. ;)

Sara ha detto...

Un abbraccio da una vera cicciorunner;)
Ti auguro ogni bene.

insane ha detto...

Sara: ricambio l'abbraccio.. ;)

Pimpe ha detto...

;-) senti meee.... a parte che ,come dici tu, ti fidi del lavoro dei medici e ti ritieni un caso limite ma, se questa ti rivede tra un paio di mesi dopo una seconda tornata di esami, mi fa un po' pensare.. certo che far festa e ubriacarsi per poi avere (sgrat sgrat sgrat) una seconda mazzata e' pesantissimo ma cmq da come vedo la cosa sembrano molto ottimisti nel "aver sbagliato" la diagnosi precedente (per fortuna)....
ok non facciamo troppe previsioni e stiamo con le mani sul manubrio , intanto rientra, anche alla cattivik, nella tutina e inizia a correre, vaca porca, che non perdiamo tempo... !
pedalaaaaaaa ;-)))))))

insane ha detto...

I 2 mesi sono significativi perchè se facciamo tutto domani la situazione è simile ad oggi.. ;)
Considera,Pimpe,che non ho sintomi specifici e che non tutti i tumori hanno una crescita simile..
Per loro nessun vero errore ma una situazione incerta a cui cercano di venire a capo.. Bisogna aver pazienza e speriamo bene,nel frattempo torno a congelarmi le chiappe.. ;)

Patty ha detto...

purtroppo anche loro non sono onnipotenti solo che a volte non capiscono che giovare con la "pelle" delle persone non è facile!!!
Eddai io ti lancio una pacca sulla spalla e di cuore ti auguro ogni bella notizia!!!

insane ha detto...

Grazie Patty! sono d'accordo,io mi sono trovato bene e ho cercato di misurare bene,ogni volta,quanto mi veniva detto..

Mario ha detto...

Ammiro la tua pacatezza. Ammiro molto come affronti questa cosa... Sei un grande! Sono orgoglioso di esserti amico!

Tosto ha detto...

incrociamo le dita e speriamo bene!
nel frattempo riprendi a vivere se avevi smesso :)

stefanoSTRONG ha detto...

daje andrè, daje sempre!!!

Master Runners ha detto...

Ma magari ce caschi!
Gliel'hai detto spero! :)
Dai Andrè, mani sul manubrio e sguardo attento, non è proprio come andare in bici, ma pensarlo aiuta ;)

orzowei ha detto...

Andrea, vedrai che andrà tutto bene.
E non preoccuparti della tutina stretta, avrai tanto tempo per rientrarci comodo....
:D

Massimo ha detto...

Il finale mi ha risollevato, e credimi se ti dico che mentre leggevo la parte iniziale un po' di rabbia montava.
Allora, sono buone nove che , anche se attendono conferma, sono sempre positive: dunque poniti pure nella condizione che i medici hanno potuto sbagliare per eccesso di zelo, non giustificabile certo, ma meglio così. Ti auguro di cuore di chiudere presto questo capitolo, e di ricominciare a sudare in quella tutina aderente.
ps
Magari ad Aprile a Napoli c'è 'na mezza che t'aspetta....

theyogi ha detto...

sei il capitano della tua vita, resta saldo sul ponte di comando... ehm, no, meglio cambiar discorso! ;))

c'hai le palle, ragazzo.....

MauroB2R ha detto...

Figa Andrea...lo "stronzo" che ti voleva far visita ha capito chi eri e ha pensato bene di battere subito in ritirata! te lo dicevo!!

Marco Cimino ha detto...

Buona notizia, ma aspetto la buonissima definitiva ;) Un forte abbraccio, FORZA INSANE

Oliver ha detto...

Certo che leggere tutto l'andirivieni dai laboratori ti gira la testa, meglio far sedimentare.Però le notizie sono speranzose, per cui senza far troppa baldoria un po' d'aria fresca arriva no? Se vuoi la tuta di cattivik te la presto io, panza compresa... dai che ci si vede!

Vincenzo DI GENNARO ha detto...

L'unico consiglio che mi sento di darti, vista la mia esperienza familiare, è che non fermarti a questi medici, cerca il parere di altri, soprattutto all'estero se puoi. Io nel lontano 1993 ho risolto in Francia, poichè in Italia mi avevano tenuto nell'attesa di "è o non è" per 4 lunghi anni. Un forte abbraccio. Ciao

francos ha detto...

Daje Andrea, un abbraccio.

Marco Bucci ha detto...

Un abbraccione ed un enorme, immenso in bocca al lupo....
Son sicuro che resteranno solo come ricordi.

arirun ha detto...

per me lo staff di medici di Bologna che ha fatto la diagnosi più nera è composta da ultrà della Virtus!! Comunque
Quando certe cose capitano agli altri è facile parlare,ma devi essere ottimista perchè due mesi sono lunghi e non ha senso fasciarsi la testa prima di essersela rotta ok!!

insane ha detto...

Mario: grazie ma fin troppo.. ;) Sicuramente ormai anch'io mi stupisco di come accetto cose che fino a pochi mesi fa mi avrebbero mandato fuori di testa..

Tosto: smesso di vivere no,di correre praticamente si...ma cosa credi stia per fare a quest'ora della domenica? ;)

Stefano: voglia di uscirne massima..era così prima immagina adesso.. ;)

Master: sinceramente? mi preoccupa di più chi mi sta intorno,che le mani sul manubrio sembra le abbia già alzate...

Orzo: sai che c'è? sempre fatto fatica a misurare al grammo quèllo che mangio e,senza corsa,è dura adeguarsi.. ;)

Massimo: grazie per l'invito,non so se potrò accettarlo a sto giro ma lo considero valido anche in futuro..

yogi: poi un pò di culo ci vuole.. ;)

Mauro: mi tocco i maroni ma scherzando,mi bullavo anch'io dicendo la stessa cosa.. ;)

MarcoC: Grazie! procedo tranquillo,come prima,ma con un orizzonte forse diverso.. ;)

Oliver: correrò per le prime settimane con la felpona larga.. :D
Sicuramente si ragiona con diverse prospettive fin'ora poi,anche dovesse andar male,ho l'ennesima conferma che prima di così non potevo prenderlo..

Vince: grazie! ho già girato un pò,non mi sento male e,prima o poi,dobbiamo pur "battezzare" qualcuno e fidarci.. ;) Poi speriamo bene..

Franco-MarcoB: grazie cari! ;) speriamo bene dai,di fiducia ce n'è un pò di più..e non mancava nemmeno prima..

Ari: no Kris,sti virtussini mi stanno evitando la chemio per ora e devo sperare ci abbiano visto bene.. ;)

Il Drugo ha detto...

Casco ben allacciato e luci accese anche di giorno, questo è fuor di dubbio.
Però adesso aspetto il resoconto della corsa appena fatta!

mjaVale ha detto...

a volte la vita giochi brutti scherzi... e come in un incubo, ti auguro di risvegliarti presto con la certezza che è stato tutta una finta!
in bocca al lupo hai un gran carattere...

Anonimo ha detto...

il problema è molto complesso anche per i medici ogni malato ha la sua storia e le sue particolarità ma si stanno facendo passi anche piccoli ma decisivi per sconfiggere queste malattie. In bocca al lupo. sandro

insane ha detto...

Drugo: piano piano,senza strafare,ma 15km collinari li ho portati a casa.. ;)

Vale: grazie cara,speriamo non sia nulla,in caso contrario abbiamo la certezza che,prima di così,non poteva esser visto.. ;)

Sandro: grazie..sono d'accordo che non è facile nemmeno per loro,infatti non li accuso di nulla,mi sembrano competenti e non danno niente per scontato..

Luca "Ginko" ha detto...

mmm muble muble muble sembra un quiz. Che sappia io esame istologico e ago ispirato non lasciano dubbi. Quoto il Pimpe prima di dirti che hanno preso una cantonata rifaranno 100 esami. Cmq concordo con te nel rimanere calmo. Le aspettative rendono il futuro più o meno roseo. Più sono basse e più il sole sorgerà prima. Un abbraccio

insane ha detto...

Non è detto Luca,o meglio,mi spiegavano per definire con certezza se è un linfoma devono fare la biopsia mentre l'ago aspirato non è significativo perchè ci sono dei falsi positivi,se ben ricordo.. sull'istologico il patologo humanitas ha un dubbio di fondo mentre il prof Pileri a Bologna dice che non lo ritiene un linfoma.. (non sono un dottore quindi scrivo quèllo che ricordo..) vedremo tra 2 mesi.. ;)

Luca "Ginko" ha detto...

Vero sull'ago aspirato ma l'esame istologico come scrivi tu non può avere incertezze. Cmq dai c'è luce in fondo al tunnel vedi solo di non diventarmi una porchetta :-)

SilviaJ ha detto...

...un bel giretto collinare è un ottimo modo per ricominciare...anche a reindossare la tutina senza trattenere il respiro ;-)

Anonimo ha detto...

Secondo me manca l'informazione sulla malattia,se data in modo corretto rappresenta un dato positivo, non c'é nulla di
peggio nella vita che non capire cosa succede,di batterci contro un nemico che non riusciamo a individuare. Sandro

lello ha detto...

SPERIAMO in bene mitico , aspettiamo 2 mesi e festeggiamo la bella notizia davanti una bella birretta............un abbraccio sincero

Matteo ha detto...

Dai Andrea, incrociamo le dita!
Un abbraccio

doublea ha detto...

un fortissimo abbraccio... never give up!!!!!
agnese

fathersnake ha detto...

Ti ammiro molto, sei una roccia!

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Diciamo che la medicina é uno studio continuo e mai semplice. E' vero che a volte ci si trova davanti a casi con errori eclatanti ma non é sempre così. Se all' inizio pensavano ad un linfoma di hodgkin di certo ci saranno stati dei campanelli di allarme che, buon per te, alla fine sono risultati non corretti. Fai bene comunque a tenere alta la guardia. Sono certo che prossimamente ti rivedremo in qualche bella gara!Ciao Andrea un abbraccio

franca ha detto...

la strada è in salita e tortuosa ma non mollare non mollare mai .......un abbraccio grande ............

MaxF ha detto...

Ciao Andrea, non mollare!
A presto,
Max

MaxF ha detto...

Ciao Andrea, non mollare!
A presto,
Max

Anonimo ha detto...

Ogni volta che "ti" leggo mi prende un non so che... come se mi stringesse lo stomaco....
Un grossissimo abbraccio.

A presto... alla prossima gara
Franz (run_franz_run)

SwissBarb ha detto...

Ti leggo sempre in ritardo! Un abbraccio e in bocca al lupo!!!

Stefgius ha detto...

Forza Andrea! poto poco i miei commenti ma ti leggo sempre!
Ero pronto perincontrarci alla mezza di PC, ma questa volta sono io che do forfait! Semmai quest'anno mi metto io all' incrocio dell'American Bar :-)))