mercoledì 8 luglio 2009

Varie ed eventuali...

Periodo di distacco (purtroppo) dal mio blog e dal vostro.. qualche collega deve aver esagerato nel sostituire l’attività lavorativa con quella ricreativa e di navigazione a spasso per il web e ci siamo ritrovati le linee sotto controllo.
Quindi ho dovuto chiudere la “finestrella” che mi permetteva di rimanere aggiornato continuativamente su blog e forum. Di conseguenza devo ridurre anche i commenti alle vostre nuove avventure,ma cercherò di ritagliarmi uno spazio serale..

Parlando di corsa… ho notato,con un po’ di malinconia,che un anno fa portai a casa un mese di Luglio da quasi 250km corsi con le prime corse lunghe nei weekend,mi sentivo bene nel fisico e nel morale e New York iniziava a profilarsi all’orizzonte.
Un anno dopo continuano i “tira e molla” con le mie ginocchia e la fiducia è in calo. Il dolore si fa nuovamente sentire,non è impossibile da sopportare ma quando corro ai miei ritmi il ginocchio duole mentre è più sopportabile se viaggio con più lentezza… farò una nuova risonanza a fine mese,nel weekend mi aspetta la mia prima visita baropodometrica per capire se necessito di un plantare,poi vediamo che altro fare..
Cercherò di tenervi aggiornati e di convincermi che DEVO fermarmi.. consapevole che è probabilmente la scelta giusta e saggia rimane di difficile messa in pratica..
A presto..

8 commenti:

Mathias ha detto...

Mi spiace per la censura..sul ginocchio devi cercar di venirne fuori. Se fermarti completamente un periodo dovesse permettere di sistemarti, considerala come ipotesi. Altrimenti a luglio 2010 saresti ancora in questa situazione. Una cosa da evitare è la cronicizzazione del problema!

Ale_1957 ha detto...

Mi dispiacerebbe perderti come blogger...purtroppo anch'io "rubo" tempo sul lavoro per seguire i vari blog di questa nostra bella passione. A casa mi sarebbe quasi impossibile sedermi al pc....
Per i guai fisici che dire? Sei giovane e hai dalla tua questo fatto non trascurabile! Se devi riposare non farlo a metà, sarà dura ma almeno il problema una volta risolto non esisterà più. Anche se per un certo tempo non corri ricordati che sei sempre un runner e che il tuo blog sarà sempre "sotto osservazione" da parte mia ;)

the yogi ha detto...

non mollare insane, e soprattutto ottimismo! ho iniziato una tabella per la mara di amst sotto i peggiori aupici, eppure già mi vedo al traguardo colle braccia alzate ;D

the yogi ha detto...

*auspici*

insane ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
insane ha detto...

Math: Uno non sa mai se fermarsi alla fine darà il risultato desiderato,ci spera..
Poi è ovvio che qualcosa bisogna pur fare,quindi proviamo..
Sicuramente il tuo discorso è perfetto e lo ripeto a chi inizia a correre,poi ti ci trovi dentro e sei meno deciso..

Ale: Mai provato il "Marathon center" di Brescia??? Avevo una mezza disperata idea..

Sono consapevole che un'infortunio non ci toglie la denominazione di runner ma se non corro (causa infortunio ecc..) quando vengo indicato come "quèllo che corre e fa le maratone" mi viene istintivo dire "eh magari,adesso non corro,ho problemi al...ecc.ec.."

Yogi: Nessuna intenzione di mollare sono solo un pò stufo,mi immaginavo un'estate diversa..
Il tuo spirito mi piace,ti voglio leggere così,positivo,carico..
Io il traguardo di NY l'ho immaginato per un'anno,le altre 2 volte sono state più improvvisate.

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny