martedì 23 giugno 2009

Rome half marathon 20/6/09

Peccato per il ritorno,il treno merci deragliato ci ha costretti ad un rientro da incubo tra treni cancellati,ritardi record ed un viaggio che fino a Bologna ci ha visti in piedi,incastrati tra le due file di posti a sedere e a cavallo della nostra valigia. Peccato che questo lungo weekend romano si sia chiuso così perché tutto il resto resterà sicuramente nell’album delle cose da ricordare con piacere e un po’ di nostalgia.
Dalla gara,corsa in piacevole compagnia dei ragazzi del blog,chiusa con un lento,se rapportato alle ultime competitive, 1h49’48”,su cui ha influito maggiormente l’ultima sosta forzata,il periodo di “troppo” riposo,piuttosto che un ginocchio che rimane un’incognita.. perché avessi avuto gambe e fiato potevo tenere un ritmo più alto e,invece,appena Karim ha schiacciato leggermente sull’acceleratore in salita,dopo la prima parte di gara,andandosene con il suo passo elegante e leggero ho capito che non ne avevo abbastanza per rispondere e dopo l’ennesima “spallata” piazzata da The Yogi in discesa a 3-4km dal traguardo,ho capito che era meglio preoccuparsi di portarla in fondo questa mezza perché le forze erano ormai poche. Messo il “rapportino” per correre le ultime rampe prima di porta S.Sebastiano mi son detto “magari chiudo con Mathias e MFM” e,invece,il secondo era rimasto vittima fin dai primi km di un calo dovuto all’imminente attacco influenzale che l’aveva spinto a procedere a ritmo ridotto,mentre Math mi inseguiva veramente da vicino ma non abbastanza per poterlo visualizzare. In compenso l’ho “recuperato” pochi minuti dopo,medagliato,mentre stilava con quèl fulmine di Giancarlo l’elenco dei caffè da pagare,risultato di alcune scommesse perse e,sono certo,che sia già in cantiere qualche altra sfida tra i 2,perché tanto Giancarlo mi è parso (e non ci voleva un genio..) un runner di qualche gradino superiore alle nostre possibilità,tanto Mathias mi è sembrato un tipo tenace e combattivo,uno che non si arrende,uno che le “cose” se le và a prendere.. Math,come direbbe The Yogi, “in questa vita o mai più”..
Il contorno umano ha reso questa gara veramente bèlla,mentre per il percorso penso si possa scegliere qualche zona meno periferica per aumentare il fascino e l’atmosfera,soprattutto per noi forestieri.. e,personalmente,avrei apprezzato anche un arrivo in una zona più centrale e aperta,in grado di ospitare qualche spettatore in più. Comunque se “centralizzare” la competizione può presentare degli intoppi pratici,rafforzare l’illuminazione può essere d’aiuto per evitare di ritrovarsi “a cavallo” di qualche sventurato runner che ci precede..
Terminata la fatica sono tornato in hotel e dopo alcuni tentennamenti ho rinunciato all’uscita post-gara perché la stanchezza aveva preso il sopravvento e la testa iniziava a girare a causa della cena saltata e dei tanti km che i miei gentili compagni di viaggio mi avevano già fatto percorrere tra un monumento e l’altro.. però mentre noi correvamo loro erano a bissare la cena di Venerdì a base di bucatini,abbacchio con patate e dopo la panza era troppo piena per allungare la passeggiata e venirci a fare 2 foto..
Malgrado questo hanno trovato il modo di farsi perdonare facendomi trovare,al mio risveglio,un’ulteriore ritardato regalo di compleanno..

18 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

Ancora auguri e prendi sempre l'aspetto buono degli amici.... almeno in questa vita... o mai +

MFM ha detto...

Che bello che è stato correrti vicino!
Hai degli amici che ti vogliono molto bene, segno che sei una persona speciale. Speriamo di bissare presto questa sessione di corsa cumulativa.
A presto!

Mathias ha detto...

che disavventura in treno.. in gara ti ero così vicino..58" di differenza, un niente..segno che dopo quel piccolo cedimento al 12° abbiam viaggiato alla stessa velocità..
se ti riprendi vedrai che tempi torni a fare..

Ale_1957 ha detto...

Aspettavo con impazienza il tuo post: mi sarebbe piaciuto esserci per la compagnia, un pò meno per la location... sei stato bravo, io l'anno scorso alla Mezza di Roma ho fatto 1.58, il mio peggior tempo di sempre!!!

Karim ha detto...

Che sfortuna il viaggio di ritorno. Comunque, analisi giusta. Hai fatto bene a non forzare e chiudere in tranquillità la gara. Spero che la prossima volta riusciremo a stare un pò di più insieme, magari a una blogcena!

the yogi ha detto...

ciao Andrea! :) è stata duretta per tutti, fortunatamente il tuo ginocchio ha retto bene... uno spasso correre insieme quasi tutta la gara, mi hai fatto un bel regalo.... a proposito: auguri (in ritardo)! :D

Francarun ha detto...

Ganza la maglietta rispecchia quelo che sei. e poi te non lo sai ma il tragitto che hai fatto a Prato sono stata io a fermare tutto, perchè volevo che venissi a trovarmi.
Comlimenti comunque viste le tue non bone condizioni, con il ginocchio fasullo !

insane ha detto...

*Giancarlo: Grazie x auguri e consiglio,è importante avere intorno gente con cui si sta bene.

*MFM: Speriamo ricapiti,penso sia stato bello x tutti questa corsa in compagnia... Tu cerca di rimetterti che alla prossima ti voglio in forma.

*Math: Io non amo i treni,li prendo poco e ogni volta me ne capita una.. Diciamo che x il calcolo delle probabilità è meglio x tutti che io utilizzi altri mezzi.. ;)
Sulla gara immaginavo saresti rientrato perchè ti vedevo più brillante del sottoscritto,pochi metri e avremmo veramente chiuso insieme.

Ale: E' stata un percorso più duro e vario di quanto un forestiero possa aspettarsi da Roma..
Leggendo e ascoltando penso che l'anno scorso ci fu l'aggravante del clima che quest'anno era più clemente..... poi io ho sofferto un pò caldo e umido anche quest'anno..

*Karim: Se tutto và x il meglio e sto bene posso recuperare un pò di minuti anche su un tracciato del genere e avvicinarmi all'1h39'-40 di Piacenza e Padova. Però se tu mi stai bene con continuità ci saluti ben prima temo...

*The Yogi: Bèlla Marco! Alla fine mi è dispiaciuto mollarti ma dovevo..
Mi ha stupito positivamente il fatto che mi hai riconosciuto al volo prima della gara,non pensavo...
Comunque speriamo ci siano altre occasioni.

ciao!


p.s. x la cronaca i piacentini hanno tutti pagato il pesante weekend,perchè se io ho chiuso in calo gli altri due sono riusciti comunque a fare peggio.
...e di 10-15 minuti........ ahi ahi ahi!!!

insane ha detto...

Franca potevi dirmelo che facevo un salto...
..anche se non vorrei che poi mi porti a correre su quelle terribili salite che ti "pappi" tutti i giorni.. ;)

Allora in forma x l'Abetone? io so che ci piazzi la mega-prestazione..lo so..

Daniele ha detto...

Vero e genuino spirito Blogtrotter.. grande!

insane ha detto...

Allora Daniele speriamo capiti l'occasione di correre insieme,di aumentare la combriccola.. :)

Francarun ha detto...

Andrea la prossima volta che passi dalla Toscana vedi di farmelo sapere che ti ospito volentieri....
per la PT AB sono in forma e mi sa che schianto al 30° km...me lo sento !!!!

insane ha detto...

..non è un'eventualità prevista Franca,mi dispiace ma non è quotato un tuo ritiro..
Bèlla carica! che la Franca non è una che molla.

the yogi ha detto...

semplice: a differenza di 'altri' ;D la foto del profilo ti corrisponde perfettamente!

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Evvai!!!Ero certo che avresti corso tutta la gara e 1h49’48” con tutti i casini che il ginocchio ti ha dato può essere visto come un tempo positivo.
Sono davvero contento per te...

insane ha detto...

Yogi,tu si che osservi e non dimentichi.. :D

Grazie Pasteo! spero di avere il piacere di conoscerti in uno dei prossimi appuntamenti comuni.. Cortina mi è rimasta lì di traverso..

LO SCATENATO ha detto...

Ti giuro che ho messo mezz'ora per capire quella maglia. E quel 30.
Qualcosa di molto bello per una bella eta'. Vanne fiero.

Francarun ha detto...

Andrea son passata a salutarti vado in vacanza.
A presto.
Franca !